Social Start up

 
Condividi questa pagina con:
 

Raccomandare questa pagina

SYNAPSIS_fot1

Nel 2016 è stata lanciata la seconda edizione di Social StartUp (2016-2017), la prima iniziativa di supporto all’impresa sociale in Polonia promossa da UniCredit Foundation, in collaborazione con Bank Pekao e Ashoka Poland. Nell’ambito di questo secondo bando sono state selezionate cinque imprese sociali (in fase di avvio o consolidamento, l’elenco è disponibile nel Bilancio 2016 a pagina 24, edizione italiana) da inserire nel programma di incubazione, insieme alle nove organizzazioni che hanno preso parte alla prima edizione (2015-2016).

 

Alle organizzazioni beneficiarie sono stati offerti sia sostegno finanziario (grant), sia servizi di mentoring, consulenza e networking grazie alla rete nazionale e internazionale dei partner di Ashoka. L’attività di questi due anni ha dimostrato come in Polonia sia possibile accompagnare con buoni esiti la crescita dell’economia sociale locale.

 

Le imprese sociali ormai costituiscono un segmento di economia consapevole della necessità di misurarsi con le sfide del mercato locale. Da questo punto di vista è decisivo il lavoro personalizzato che i mentor di Bank Pekao e Ashoka svolgono con gli imprenditori sociali locali. Promuovere lo sviluppo, incentivare l’occupabilità delle fasce più fragili della popolazione si riflette anche in un minor costo dei servizi sociali. Uno degli elementi chiave, se non il principale, di Social StartUp è proprio quello di partecipare alla costruzione di un ecosistema in cui far proliferare soggetti ibridi: capaci di stare sul mercato e di assicurare un reale impatto sociale in una prospettiva di medio-lungo termine.

 

Anche per questa seconda edizione è stato previsto un extra grant “Your Choice, Your Project” del valore di 5.000 euro che è stato assegnato dai dipendenti di Bank Pekao a HospiCare, progetto che mira alla creazione di un’applicazione per smartphone che permette ai familiari di malati terminali di avere un contatto diretto e costante con i medici anche a distanza.

Agata_headshot_trim-250x250

Agata Stafiej-Bartosik, Programm Coordinator, Ashoka Poland

“Noi crediamo fortemente nell’idea che chiunque possa diventare attore di cambiamento. Grazie a questo progetto abbiamo visto persone con Sindrome di Down, ex homeless, affetti da autismo e tante altre persone generalmente escluse creare valore per la loro comunità”.