Bando UniCredit Carta E 2013

 
Condividi questa pagina con:
 

Raccomandare questa pagina

foto-bando-2013_web

Prende il via il 26 giugno la terza edizione del Bando UniCredit Carta E per lo sviluppo di “Strategie di coesione sociale a favore della Terza età”, rivolto a Organizzazioni Non Profit italiane per progetti finalizzati all’assistenza agli anziani e alla promozione di un invecchiamento attivo.

 

Grazie ai contributi raccolti con UniCredit Card Classic E – la carta di credito che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata alimentando un fondo destinato a iniziative e progetti di solidarietà e supporto a favore di persone in difficoltà – saranno selezionati all’interno del Bando sette progetti, in corrispondenza della suddivisione territoriale di UniCredit in Italia[1], che verranno finanziati con 60.000 euro ciascuno.

 

I progetti verranno esaminati e selezionati da un Comitato scientifico, coordinato da UniCredit Foundation in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano.

 

Per partecipare al Bando le Organizzazioni Non Profit dovranno essere costituite da almeno 2 anni ed essere Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale - ONLUS - ai sensi  del Decreto Legislativo n. 460 del 4 dicembre 1997.

 

Le domande di partecipazione andranno presentate entro le ore 12.00 del 22 luglio 2013, esclusivamente tramite l’apposito applicativo online disponibile su questo sito internet.

 

>> Scopri i nomi dei 7 progetti vincitori <<

 

 

FAQ (Domande frequenti)

 

1) Chi può presentare un progetto?

Requisiti di ammissibilità

 

Possono presentare domanda di partecipazione al Bando solamente le organizzazioni che:

1) abbiano la qualifica di ONLUS ai sensi del Dlgs. 460/97.
“Sono in ogni caso considerati ONLUS, nel rispetto della loro struttura e delle loro finalità, gli organismi di volontariato di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266, iscritti nei registri istituiti dalle regioni e dalle province autonome di Trento e di Bolzano, le organizzazioni non governative riconosciute idonee ai sensi della legge 26 febbraio 1987, n. 49, e le cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381. Sono fatte salve le previsioni di maggior favore relative agli organismi di volontariato, alle organizzazioni non governative e alle cooperative sociali di cui, rispettivamente, alle citate leggi n. 266 del 1991, n. 49 del 1987 e n. 381 del 1991.” (art. 8);


2) la cui data di costituzione sia antecedente al 26 giugno 2011 (compreso).


Le ONLUS proponenti possono risiedere su tutto il territorio italiano. Al fine della individuazione dell’area territoriale di appartenenza (sono 7 quelle indicate nel bando) farà fede il luogo di realizzazione del progetto/attività e non la sede legale della ONLUS.


Ogni ONLUS può presentare una sola proposta progettuale.


Sono ammessi progetti che abbiano una durata compresa tra 24 e 36 mesi e la cui data di inizio sia compresa tra il primo gennaio 2014 e il 31 marzo 2014.

 

2) Come si può partecipare al Bando?

Modalità di partecipazione

 

Qualora si possiedano tutti i requisiti necessari, è possibile inviare la propria proposta progettuale unicamente utilizzando l’applicativo on line presente su internet, sul sito di UniCredit Foundation (www.unicreditfoundation.org).

 

La proposta progettuale deve essere inoltrata a partire dalle ore 12.00 di mercoledì 26 giugno 2013 entro e non oltre le ore 12.00 di lunedì 22 luglio 2013.

Non verranno prese in considerazione le candidature pervenute in altro modo oppure oltre i termini stabiliti.

 

L’applicativo on-line, tramite apposito form, permetterà di inserire le informazioni relative all’organizzazione proponente e tutti i dettagli progettuali; non sarà invece possibile inviare allegati aggiuntivi. UniCredit Foundation si riserva di richiedere ulteriore documentazione nel corso del processo di selezione.

Si consiglia di far riferimento alla Nota Metodologica per le informazioni dettagliate e la guida alla compilazione.

 

3) Posso partecipare al bando se ho già ricevuto finanziamenti da UniCredit Foundation?

 

Sì, è possibile candidare il proprio progetto anche se si è già risultati beneficiari di un contributo da parte di UniCredit Foundation.                                

 

4) Sono previsti vincoli per la redazione del budget di progetto?

Co-finanziamento e budget 

 

Il valore economico del progetto deve essere almeno pari al contributo di UniCredit Foundation (60.000 Euro).

Non è obbligatorio un cofinanziamento, tuttavia la capacità di investire altre risorse, proprie o provenienti da contributi di enti pubblici o privati, sarà valutata positivamente.

 

Nella compilazione del budget progettuale non sarà possibile valorizzare economicamente beni e servizi ricevuti a titolo gratuito, beni di proprietà dell’organizzazione, il lavoro prestato gratuitamente dai volontari.

Si consiglia di leggere con attenzione la Nota Metodologica per maggiori informazioni.

 

5) Quando verranno comunicati i nomi dei vincitori e come saranno erogati i contributi?

Modalità di selezione dei progetti erogazione dei contributi

 

Il Comitato Carta E, interno ad UniCredit, con la partecipazione di esperti esterni e con il supporto di un team di valutatori, sceglierà in modo insindacabile il miglior progetto per ognuna delle 7 aree territoriali. Entro il 30 novembre 2013 saranno pubblicati sul sito web di UniCredit Foundation i nomi delle 7 organizzazioni selezionate, alle quali sarà assegnato un contributo pari a Euro 60.000. Non sarà pubblicata la graduatoria dei punteggi attribuiti a ciascun progetto.

 

Successivamente, i 7 progetti prenderanno parte all’iniziativa “Your Choice, Your Project – Italia”, attraverso la quale tutti i dipendenti italiani di UniCredit e i possessori di UniCreditCard Classic E potranno votare il progetto preferito. Un ulteriore premio pari a 80.000 Euro complessivi verrà quindi ripartito tra i 7 progetti vincitori proporzionalmente ai voti ricevuti.

 

Le erogazioni a favore delle ONLUS prescelte avverranno nei modi e nei tempi regolati da apposita convenzione firmata con UniCredit Foundation. Non sarà in alcun caso possibile rendicontare spese sostenute prima della firma della convenzione.

 

6) Contatti utili

 

Per eventuali problemi di natura tecnica che intercorrano nel corso della compilazione è necessario rivolgersi ad UniCredit Foundation esclusivamente attraverso l’indirizzo di posta elettronica: bandoitalia@unicreditfoundation.org.

 

Per qualunque dubbio circa la compilazione della domanda online si invita alla lettura della nota metodologica. Eventuali quesiti e richieste di chiarimento su questioni non affrontate nella nota metodologica potranno pervenire ad UniCredit Foundation esclusivamente attraverso l’indirizzo di posta elettronica: bandoitalia@unicreditfoundation.org.

 

[1] 1) Nord Ovest: Val d’Aosta, Piemonte, Liguria; 2) Lombardia; 3) Nord Est: Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige; 4) Centro Nord: Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche; 5) Centro: Lazio, Sardegna, Molise, Abruzzo; 6) Sud: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria; 7) Sicilia